AREA RISERVATA


Inserisci i tuoi dati di accesso. Se non li possiedi premi su "Registrati" per iniziare la procedura di creazione account. Attenzione: se sei già registrato in uno dei servizi on line di AccMed (www, fad, ASKit, KeyTrials, KeySlides, ASAP, …) puoi utilizzare i dati di accesso già in tuo possesso.

PODCAST

Dostarlimab, un immunoterapico di nuova generazione, ha ottenuto l’approvazione da parte di AIFA, sulla scorta dei dello studio GARNET, come monoterapia per il trattamento di pazienti adulte affette da carcinoma endometriale avanzato o ricorrente, con deficit del sistema di mismatch Repair (dMMR)/elevata instabilità dei microsatelliti (MSI-H), progredito durante o dopo un precedente trattamento con un regime a base di platino.




Trascrizione

La migliore conoscenza della biologia molecolare ha aperto nuove opportunità terapeutiche nel trattamento di seconda linea del carcinoma dell'endometrio in progressione dopo una chemioterapia a base di platino. In particolare, oggi il 25-30% delle pazienti con instabilità microsatellitare può ricevere dostarlimab, un immunoterapico di nuova generazione valutato nell'ambito dello studio GARNET.
Lo studio GARNET è uno studio di fase uno multicentrico, in aperto a singolo braccio, che ha incluso due differenti corti di pazienti con carcinoma dell'endometrio in progressione dopo una chemioterapia a base di platino. Una Corte con 129 pazienti con instabilità dei microsatelliti e una corte con 161 pazienti con tumori MSS. I dati aggiornati presentati all'ASCO 2022 hanno mostrato, a un follow-up di 27,6 mesi, una overall response rate per la corte di pazienti con instabilità microsatellitare pari al 45,5% con un 83% di pazienti ancora in risposta dopo due anni dall'avvio del trattamento.
Si tratta di dati estremamente importanti, soprattutto se paragonati a quelli fino a ora ottenuti con una chemioterapia di seconda linea.
Per quanto riguarda il profilo di tossicità, la maggior parte degli eventi avversi è stato di grado 1-2. In particolare, parliamo di ipotiroidismo, diarrea, rialzo dell'amilasi e solo il 5% delle pazienti ha dovuto interrompere il trattamento per eventi avversi.
Il farmaco ha quindi, sulla base di questi dati, ottenuto la rimborsabilità da parte di AIFA il 5 settembre scorso. Oggi, dostarlimab è indicato e rimborsato come monoterapia per il trattamento di pazienti affette da carcinoma dell'endometrio avanzato o ricorrente con deficit del sistema di mismatch Repair o elevata instabilità dei microsatelliti, progredito durante o dopo un precedente trattamento a base di platino.

Bibliografia

Oaknin A, et al. Safety and antitumor activity of dostarlimab in patients with advanced or recurrent DNA mismatch repair deficient/microsatellite instability-high (dMMR/MSI-H) or proficient/stable (MMRp/MSS) endometrial cancer: interim results from GARNET-a phase I, single-arm study. J Immunother Cancer 2022; 10(1):e003777.